DERMATITE? ALLERGIE? ECZEMI? CONSIGLI PER EVITARLI

Il tuo bambino ha mai avuto la pelle arrossata, con guance o fronte molto secche e con un continuo bisogno di grattarsi anche di notte?

Molto probabilmente il tuo piccolo soffre di dermatite.

Purtroppo i bambini sono i più colpiti specialmente nella fascia d’età da 0 a 6 mesi, pensa che ne soffre 1 bambino su 5 ma, la buona notizia è che la percentuale tende a scomparire con la crescita.

Certamente ogni situazione va valutata insieme al medico per avere le cure appropriate in base al tipo di gravità, tuttavia il fastidio può essere evitato o quanto meno alleviato dalla scelta dell’abbigliamento giusto.

Ecco perchè ti consiglio di: 

  • Scegliere indumenti comodi e non troppo aderenti in fibre naturali come  il cotone biologico, seta o la fibra di bamboo.
  • Evitare cerniere, bottoni o fibbie che possono graffiare o infastidire il neonato
  • Preferire colori chiari (meno trattati con coloranti e altri prodotti pericolosi)
  • Utilizzare detersivi specifici per le pelli delicate e sostituire l’ammorbidente profumato con l’acido citrico
    due bambini sul letto
    3 MOTIVI PER NON CADERE IN TENTAZIONE

Molto spesso nei negozi delle grandi catene è facilissimo trovare abbigliamento in tessuto sintetico come il poliestere e il nylon, che grazie al prezzo super economico è una tentazione molto forte per tante persone.

Chi non ha mai comprato body o tutine economiche pensando “con poco me la cavo e faccio scorta!” oppure “ tanto li userò per poco tempo i bambini crescono in un lampo!”?

Purtroppo ci sono cascata anch'io! poi ho scoperto che se una cosa è troppo economica un motivo ci sarà!

E sai qual è? Le fibre sintetiche avendo un bassissimo costo di produzione fanno sì che il prodotto finale abbia un prezzo di vendita economico e perciò "appetibile" e fruibile a tutti.

Ma c'è un però! anzi no! 3:

  1. NON sono biodegradabili, né riciclabili e rilasciano micro plastiche
  2. possono contenere residui chimici che rimangono attaccate alle fibre
  3. NON sono traspiranti, favoriscono ristagno di umidità e provocano oltre ai cattivi odori, lo sviluppo di batteri nocivi.

     

    neonato che dorme sul letto

    Quindi visto che non puoi sapere se quello che hai acquistato contiene sostanze potenzialmente nocive, segui questi 3 semplici suggerimenti:

    • punta al made in Italy o made in Europa dove ci sono normative più severe e una regolamentazione più stringente
    • impara a leggere le etichette dei vestiti per capire la provenienza del capo che hai acquistato
    • controlla la presenza delle certificazioni tessili internazionali come ad es. GOTS o Oeko-Tex, che insieme assicurano l’assenza di sostanze dannose e la provenienza delle materie prime.

    Con questi semplici accorgimenti, ti assicuro che limiterai al massimo il pericolo di fastidiosi problemi.

     

    lascia un commento

    Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati